cyberbullismo e scuola
Bullismo e cyberbullismo a scuola: intervenire in modo efficace
7 aprile 2015
Voyeurismo: cosa è e come uscirne
11 aprile 2015
Tutte le ctegorie

Adozione Mite

Tempo di lettura: 2 minuti

adozione miteL’adozione mite è una forma intermedia di adozione che è stata ipotizzata per far fronte alle situazioni di incertezza che caratterizzano quegli affidamenti che nel tempo vengono periodicamente rinnovati trasformandosi in affidamenti cosiddetti “sine die”.

Questa forma di adozione non è, a tutt’oggi, espressamente disciplinata dalla legge, ma è stata oggetto di una approfondita sperimentazione nel distretto del Tribunale per i Minorenni di Bari.

L’adozione mite è un provvedimento che si propone di essere applicato in quei casi in cui:

  • la famiglia del minore è più o meno insufficiente rispetto ai suoi bisogni, ma ha comunque un ruolo attivo e positivo che non è opportuno venga cancellato totalmente;
  • nello stesso tempo, non vi è alcuna ragionevole possibilità di prevedere un miglioramento delle capacità della famiglia, tale da renderla idonea a svolgere il suo compito educativo in modo sufficiente, magari con un aiuto esterno, curato dai Servizi sociali;
  • il minore sostanzialmente abbandonato si trova, oltre al tempo massimo previsto dalla legge, in affidamento familiare per il quale non è possibile un rientro nella famiglia di origine, perdurando lo stato di difficoltà.

Adozione mite: in quali casi viene richiesta

Il Tribunale, in questi casi, valutato che tra il minore e gli affidatari si è instaurato un solido rapporto affettivo tale che l’allontanamento possa essere pregiudizievole al minore, può dichiarare giudizialmente lo stato di “semiabbandono permanente”, cioè una situazione nella quale la famiglia d’origine risulta inidonea a rispondere ai bisogni educativi del minore solo parzialmente, ma in modo continuativo.

Questa situazione non interrompe il rapporto di filiazione tra minore e genitore di origine, ma ne aggiunge un secondo, quello con gli adottanti, cui spetta naturalmente anche la potestà genitoriale.

Lettura di approfondimento:  Mediazione familiare: quando richiederla e come si svolge

Da un punto di vista giuridico l’adozione mite viene quindi considerata una variante dell’adozione in casi particolari, alla quale più di ogni altro istituto si avvicina. L’obiettivo è quello di creare uno stabile rapporto con il minore e la famiglia affidataria senza recidere i suoi rapporti con la famiglia di origine.

Caratteristiche dell’adozione mite

In particolar modo le sue caratteristiche sono:

  • il minore assume lo status di figlio adottivo dell’adottante;
  • mantiene tutti i diritti e doveri verso la famiglia di origine;
  • non si determina alcun rapporto tra l’adottato e i parenti dell’adottante;
  • solo l’adottato acquista diritti successori nei confronti dell’adottante e non viceversa;
  • l’adottante assume gli obblighi di cui all’art. 147 c.c. che regola i doveri dei genitori verso i figli;
  • il minore assume il cognome dell’adottante, che antepone al proprio.

Con la collaborazione della dott.ssa Chiara Cicchese e il dott. Lorenzo Lombardi

Adozione Mite
Dai un voto a questo articolo

Se ti è piaciuto questo post, aiutami a condividerlo sui Social Network!

Dr.ssa Mara Giani

Dr.ssa Mara Giani

Psicologa, Psicoterapeuta, Mediatrice Familiare
Esperta in EMDR
Offre interventi di psicoterapia ad individui, coppie e famiglie. E' consulente tecnico d’ufficio e consulente tecnico di parte per il Tribunale di Milano.
Dr.ssa Mara Giani

_____________________________________________________

© Copyright, www.davidealgeri.com – Tutti i diritti riservati. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da davidealgeri.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte. E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.


Come ti senti dopo aver letto questo articolo?

0% 0% 0% 0% 0%

Contatta lo psicologo

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.


HAI BISOGNO DI UNO PSICOLOGO NELLA TUA ZONA? CERCALO NELLA RETE DI PSICOLOGI


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per ricevere future notifiche di nuovi corsi o contenuti da leggere. 🙂
Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *