Terapia di coppia Milano per le crisi di coppia

Imparare a stare per scelta e non per necessità

Terapia di coppia

L'amore immaturo dice: - Ti amo perché ho bisogno di te - L'amore maturo dice: - Ho bisogno di te perché ti amo -

Frost

Quando la coppia entra in crisi ...

Ti è mai capitato di trovarti in un rapporto di coppia dove avvertivi che qualcosa non andava?

Sentivi che non riuscivi a lasciarti andare come avresti voluto, oppure iniziavi a pensare tanto tempo alla qualità della relazione e credevi che questo significasse non provare abbastanza amore o affetto nei confronti del partner, o ancora sentivi il bisogno di cercare altro, fisicamente o affettivamente, perché avvertivi una mancanza nel rapporto.

Questi sono solo alcuni esempi che possono verificarsi all'interno di un rapporto di coppia (anche a me è capitato di trovarmi in alcune di queste situazioni), ma questo non vuol dire che non siamo fatti per stare in relazione. In questi casi è possibile che non stiamo investendo abbastanza nel rapporto o che sia l'altro ad investire poco.

A tal proposito, quello che mi capita di dire alle coppie che incontro, è che in un rapporto sono le persone che fanno funzionare relazione, mettendo impegno, tempo di qualità e investimento affettivo. Potenzialmente, quindi, ogni persona può essere quindi la persona giusta o quella sbagliata e quando questo investimento manca, da una o da entrambe le parti, la storia rischia di volgere al termine. Ma esiste  comunque una speranza!

Come sono arrivato ad occupami di coppie?

E’ stato quasi spontaneo. Ho iniziato a nutrire la passione per la terapia di coppia nel momento in cui mi sono iscritto ad un corso in sessuologia clinica (leggi in cosa consiste l'intervento sessuologico), dove ho appreso tecniche e strumenti per lavorare su problemi sessuali che riguardavano le coppie. In quell'occasione ho avuto la conferma, che spesso questi problemi sono la punta dell'iceberg di una relazione che non funziona come dovrebbe. Per questo motivo, ho cominciato ad appassionarmi alle storie di coppia e ad approfondire le relazioni a due, riuscendo a seguire un importante numero di situazioni che generavano crisi di coppia e a scrivere nel 2016, insieme ad altre due colleghe, il libro "La coppia strategica", una guida di self-help per coppie in crisi. (Vai all'indice del libro la coppia strategica)

L'illusione di un colpevole

Mi capita ancora oggi di ricevere coppie dove lui o lei si presentano in studio affermando di essere gli unici responsabili del problema di coppia, pensando che risolvendolo, le cose andrebbero molto meglio. In parte questo è vero, come è vero che è fondamentale il contributo dell'altro alla risoluzione.

Mi riferisco a problemi di gelosia, tradimenti, problemi di comunicazione, di aggressività, problemi legati alla sfera sessuale o al senso di inadeguatezza all’interno della relazione. E’ in questi casi che cerco di riportare il problema dal singolo alla coppia, proprio perché si parla di una relazione, di un problema che esiste all’interno di un rapporto e che molto spesso non esisterebbe se la persona stesse sola.

Un problema spesso lo notiamo perché è l’altro che ce ne fa accorgere.

Da qui è nato il mio interesse per la psicologia di coppia, che al tempo stesso ho sentito come uno stimolo maggiore (essere di aiuto a due persone contemporaneamente, vale il doppio della gratificazione). Ho iniziato così a promuovermi e a scrivere diversi articoli riguardanti il rapporto di coppia e piano piano, nel tempo ho seguito moltissimi casi, dai più svariati, arrivando a scriverci un libro, un manuale di autoaiuto per le coppie in crisi, che potesse lavorare in primis sulla consapevolezza e quindi fornire delle strategie concrete per affrontare i problemi quotidiani da un punto di vista differente.

Il libro, scritto insieme ad altre due colleghe, ha riscosso un grande successo e mi ha permesso, di aumentare le mie conoscenze e competenze nell’ambito delle relazioni a due.

Consulto di coppia: quando richiederla

Se stai cercando un terapeuta per un percorso di coppia a Milano continua a leggere per comprendere in quali casi è utile richiederla e come funziona.

La terapia di coppia interviene quando mancano uno o più dei tre elementi che sono alla base di una coppia matura, ovvero:

  • un progetto di vita comune
  • una vicinanza/intimità fisica
  • un legame affettivo

In assenza di uno o più di questi elementi, possono infatti generarsi dei conflitti o delle crisi nel rapporto di coppia che possono minare la relazione tra i due partner.

Alcune delle cause più frequenti dei problemi di coppia

Altre cause di una crisi sulle quali si può intervenire con una Terapia di coppia sono:

  • Mancanza o scarsa comunicazione
  • Liti eccessive
  • Tradimenti
  • Gelosia patologica
  • Mancanza di rapporti e di intimità
  • Dipendenza affettiva
  • Dubbi relazionali
  • Aggressività di uno od entrambi i partner
  • Intromissione delle famiglie di origine (situazioni in cui si è più figli che partner);
  • Patti taciti, impliciti o non esplicitati
  • Eccessivo impegno all'interno della coppia da parte di uno solo dei due partner
  • Investimenti eccessivi su interessi personali
  • Esagerata autonomia di uno dei due partner (es. uno dei due si laurea o realizza i propri obiettivi, mentre l'altro rimane indietro)
  • Conflitti sul modo di educare i figli
  • Traumi improvvisi
Approfondisci leggendo alcune delle mie interviste sui temi della relazione e della crisi di coppia:

Terapia di coppia funziona

Efficacia e fasi del percorso di coppia

Attraverso la psicoterapia di coppia è possibile intervenire nei casi di conflitto prima che questo generi un rottura o una crisi matrimoniale. Un percorso di coppia può accompagnare i partner nella creazione di un nuovo modo di stare in coppia o al contrario, può aiutare a comprendere che è arrivato il momento di separarsi.

La terapia di coppia a Milano si articola seguendo un protocollo composto da 2 fasi:

  1. CONSULTAZIONE: in media consiste in 4 colloqui(due di coppia e due individuali), dove gli obiettivi sono:
    • raccogliere le informazioni necessarie e approfondire le ipotesi relazionali e i temi cruciali quali il tradimento, la fiducia, il legame con le famiglie di origine, gli spazi di autonomia e di intimità, le risorse, gli ostacoli, etc. necessari per comprendere la domanda e quindi gli obiettivi che intende raggiungere la coppia;
    • verificare che esistano i presupposti per una presa in carico terapeutica;
    • definire ed esplicitare un percorso terapeutico.
  2. TERAPIA DI COPPIA: consiste principalmente in incontri di coppia, dove si declinano i diversi scenari in base alle considerazioni emerse negli incontri individuali e ci si prepara alla valutazione del percorso futuro. All'interno del percorso  si utilizzano prescrizioni terapeutiche, volte a creare il cambiamento atteso.

Frequenza e durata degli incontri

Nella fase iniziale della consulenza di coppia gli incontri possono avvenire nell'arco di una/due settimane e hanno una durata che va dai 45 ai 55 minuti, mentre nella terapia di coppia dli incontri avvengono con frequenza quindicinale.

FAQ sulla terapia di coppia

Che differenza esiste tra psicologo di coppia, consulente matrimoniale, terapista di coppia e sessuologo?

Lo psicologo di coppia (o consulente di coppia), in genere segue le coppie fornendo supporto psicologico. Come ad esempio nei casi di aborti, gravidanze difficili, difficoltà nella gestione dei ruoli, etc. Lo psicologo che si occupa nello specifico di coniugi, può fare da consulente matrimoniale, affiancando la coppia al fine di ripristinare, ove possibile, la situazione di serenità iniziale. Il terapista di coppia o sessuologo occupano lo stesso ruolo e hanno il compito di intervenire attraverso strumenti terapeutici e prescrizioni sessuali per il recupero del benessere della coppia. In questi casi in genere è necessaria una specializzazione.

La terapia di coppia come funziona?

La terapia di coppia consiste in un percorso breve e ha un'efficacia del 93%, se vi è un reale sentimento alla base.

La terapia di coppia quando funziona?

Per funzionare bene una terapia di coppia sono necessari 3 condizioni:

  • che vi sia un sentimento di base, utile a trovare il desiderio e la speranza di ricostruire.
  • che vi sia una reale motivazione che fornisca la voglia di mettersi in gioco e la perseveranza nel
  • che non vi siano relazioni parallele

La terapia di coppia quando non funziona?

  • quando si pensa che debba fare tutto l'altro (non si chiamerebbe coppia altrimenti. Anche se in questi casi, chi ha meno responsabilità può dare un grande aiuto a risolvere i problemi del partner)

Si può fare una terapia di coppia per problemi sessuali?

Assolutamente sì. Spesso si lavora anche su quelli, dopo aver recuperato la comunicazione.

Può servire una terapia di coppia dopo un tradimento?

Sì, in quanto ciascuno ha una responsabilità. Ad esempio, chi ha subito il tradimento, come ha fatto a non accorgersene in tempo?

E' possibile anche effettuare una terapia di coppia per amanti?

Anche gli amanti, per quanto possa sembrare strano a dirlo, sono una coppia e spesso, nelle dinamiche che si attivano, possono avere delle cose che non vanno e su cui vorrebbero lavorare. Di conseguenza è possibile seguire una terapia di coppia per amanti.

Come capire se si sta seguendo una terapia per una crisi di coppia quando lasciarsi?

In genere la coppia vive in modo naturale e graduale la presa di consapevolezza all'interno delle terapie di coppia. In tal senso un percorso può portare a risanare la coppia oppure a capire che forse è arrivato il momento di lasciarsi.

Approfondimenti sui problemi di coppia:

Il mio ultimo libro

La Coppia Strategica

Guida pratica per un sano rapporto di coppia

Copertina libro di La coppia strategica copertina

Compra in formato ebook su Amazon

Compra in formato cartaceo su la Feltrinelli

Leggi le recensioni di chi lo ha letto

Numero verde

Contatta lo psicologo

Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi del Regolamento Europeo GDPR.