Siete curiosi in terapia?
26 luglio 2012
Psicologia Ambientale: quanto conta la bellezza di un ambiente?
3 agosto 2012
Tutte le categorie

Emetofobia: quando la paura di vomitare diventa un problema?

paura di vomitare emetofobiaParliamo della paura di vomitare

L’emetofobia, ovvero la paura di vomitare è un disturbo d’ansia, che ha a che fare con la sfera del controllo e si presenta con una intensa paura e terrore di vomitare. Alla base di questa fobia vi è la paura di non riuscire a prevedere e controllare i propri conati.

La paura di vomitare può originarsi in seguito ad un pensiero (“E se ora vomitassi?”, “E se mi sentissi male qui davanti a tutti?”, “E se stessi mi venisse da vomitare domani alla feste?“) che genera una forte preoccupazione e che la persona cerca in tutti i modi di scacciare, con l’effetto che più lo scaccia, più il pensiero ritorna. Di fronte alla paura di vomitare, cercare di rassicurarsi e di non pensare, in questi casi rischia di far peggiorare ulteriormente il problema, facendo aumentare l’ansia e la paura di vomitare. Si innesca infatti un circolo vizioso, che in genere porta all’escalation dell’ansia, che può culminare con il panico e quasi mai con conati. Spesso la paura può essere anche quella di vedere qualcun altro vomitare e stare male di conseguenza.

Sintomi e “tentate soluzioni” della paura di vomitare

La paura di vomitare si presenta con forte senso di nausea e di pesantezza allo stomaco e a volte anche con reflussi gastroesofagei che possono durare per diverse ore. Insieme a questi sintomi vi è la costante paura di perdere il controllo e vomitare in luoghi e situazioni sociali dai quali può risultare imbarazzante o difficile allontanarsi (es. al lavoro, con amici, in posti affollati, sui mezzi di trasporto, al cinema, alle cene di lavoro, ai corsi di formazione).

Per questo motivo, spesso chi ha paura di vomitare in pubblico, anche per ridurre il numero dei forti attacchi di ansia, tende a isolarsi e ad evitare il più possibile le interazioni sociali, si vergogna a parlarne, e mettere in atto delle precauzioni (es. mangiare in orari particolari, mangiare poco, coprirsi naso e bocca per evitare il contagio di un virus gastrointestinale), restrizioni alimentari (es. mangia solo alcuni cibi) e ripetuti controlli verso le reazioni del proprio corpo (es. compulsioni a deglutire) con l’intenzione di ridurre i livelli di ansia, ma ottenendo l’effetto contrario. I comportamenti evitanti, possono essere inoltre connessi a credenze (se mangio troppo vomiterò, se mi siedo nei sedili posteriori della vettura durante un viaggio starò male, ecc.) che per l’ansia ad esse associata, rischia di generare la profezia che si autoavvera.

Come è possibile intuire, l’evitamento reiterato, può portare la persona ad un ritiro sociale e drastiche restrizioni (in alcuni casi anoressia), che possono sfociare in forme di depressione reattiva, comportamenti ossessivi e ansia sociale.

Il trattamento della paura di vomitare

Essendo l’emetofobia un problema basato sul controllo in genere chi arriva in terapia tende a mostrarsi resistente al cambiamento. E’ necessario in questi casi, creare la “fiducia” necessaria affinchè la persona si lasci guidare dal terapeuta. Al tempo stesso è rischiesta, una forte motivazione da parte di chi ne soffre di questa fobia, in particolar modo nelle prime fasi del trattamento, che consiste in primis nell’insegnamento di tecniche per la gestione dell’ansia e del panico e successivamente nell’affrontare gradualmente le situazioni temute ed evitate, percorso necessario per acquisire la fiducia nella possibilità di superare il problema e per riappropriarsi di quegli aspetti importanti della propria vita che erano andati persi a causa dell’emetofobia.

Emetofobia: quando la paura di vomitare diventa un problema?
5 (100%) 1 vote

Dott. Davide Algeri

Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach presso Psicologia Pratica: La psicologia del cambiamento concreto
Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach
Aiuto le persone a trovare semplici soluzioni pratiche a problemi complessi.

Articoli recenti di Dott. Davide Algeri (guarda tutto)


_____________________________________________________

© RIPRODUZIONE RISERVATA, COPYRIGHT www.davidealgeri.com. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da davidealgeri.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte. E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.


Che emozione hai provato dopo aver letto questo articolo?

22.22% 0% 22.22% 22.22% 33.33%

Contatta lo psicologo

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 del Regolamento Europeo n. 2016/679.


HAI BISOGNO DI UNO PSICOLOGO NELLA TUA ZONA? CERCALO NELLA RETE DI PSICOLOGI

Commenta

Dott. Davide Algeri
Dott. Davide Algeri
Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach Aiuto le persone a trovare semplici soluzioni pratiche a problemi complessi.