depressione-reattiva
Depressione: da cosa dipende e perché si parla di depressione reattiva?
25 ottobre 2010
La depressione esiste?
25 ottobre 2010
Tutte le ctegorie

Attacchi di panico, come riconoscerli e come superarli

Attacchi di panico
Tempo di lettura: 3 minuti

Attacchi di panico

Viviamo nella paura… ed è così che non viviamo.
Buddha

Cosa sono gli attacchi di panico?

Si tende spesso a fare confusione tra gli attacchi di panico ed episodi di forte ansia.

Questo articolo ha come obiettivo quello di spiegare come riconoscere gli attacchi di panico, e di aiutare a differenziare le strategie che funzionano da quelle che non funzionano.

L’attacco di panico corrisponde a un determinato periodo di tempo, di solito arriva ad un massimo di una mezz’ora, durante il quale la persona prova un’improvvisa e intensa apprensione associata a una vivida paura di morire o paura di perdere il controllo della propria mente, del proprio corpo, spesso associati ad una sensazione di catastrofe imminente.

Sintomatologia e “tentate soluzioni” degli attacchi di panico

Per essere reali e diagnosticabili come attacchi di panico, la sensazione deve essere accompagnata da almeno 4 dei seguenti sintomi:

  • Respiro affannoso
  • Palpitazioni
  • Vertigini o giramenti di testa
  • Sensazione di soffocamento o mancanza d’aria
  • Sentirsi svenire
  • Sudorazione
  • Formicolii alle mani o ai piedi
  • Senso di costrizione o dolore al torace
  • Tremori
  • Nausea o nodo allo stomaco
  • Debolezza delle gambe
  • Visione annebbiata
  • Tensione muscolare
  • Vampate di caldo o di freddo
  • Bocca secca
  • Impressione di non riuscire a pensare chiaramente o di non riuscire a parlare
  • Impressione che le cose intorno non siano reali
  • Paura di morire, di perdere il controllo, o di comportarsi in modo bizzarro

Quando si affronta un problema, è utile prima di tutto cercare di capire come funziona, al fine di poterlo affrontare in maniera più efficace.

Nel caso degli attacchi di panico, di solito, la maggior parte della gente che ne soffre, nel modo di affrontarrli, mettere in atto certi comportamenti, che a lungo termine peggiorano piuttosto che migliorare.

Lettura di approfondimento:  Come superare la paura del palco nei musicisti

Di solito i comportamenti, o le “tentate soluzioni” (soluzioni sperimentate che non funzionano), che più frequentemente vengono utilizzate sono:

  • cercare di controllare le reazioni interne causate dal panico
  • chiedere aiuto ad amici e parenti per affrontare le situazioni
  • evitarei luoghi o le situazioni che creano il panico
  • utilizzare i farmaci

Gli effetti di queste “tentate soluzioni“, reiterate nel tempo, però finiscono per peggiorare, piuttosto che per migliorare.

Ad esempio, di fronte al “cercare di controllare“, spesso si finisce invece per “perdere il controllo”, ottenendo quindi l’effetto contrario; o piuttosto chiedendo aiuto, da un lato si sta meglio, ma dall’altro si perde la capacità di affrontare la situazione da soli; o ancora evitando, si rischia, nella peggiore delle ipotesi, di non uscire di casa per anni.

Utili strategie per fronteggiare gli attacchi di panico

Qui di seguito alcune strategie che se utilizzate in presenza di attacco di ansia, possono evitare che questo si trasformi in un attacco di panico:

  1. Cercare di controllare l’attacco di panico, contribuisce SOLO ad aumentarlo.
  2. Quando arriva la paura, non provare a scacciarla, ma piuttosto accettala.
  3. Scrivi ciò che ti sta accadendo, ciò che senti in quell’esatto momento, in questo modo potrai conoscere la paura fino in fondo.
  4. Iniziare a pensare che passerà. Già lo sai, non è la prima volta. Prova a sentire mentre sta passando, sta passando, sta passando…
  5. Iniziare a contare da 0 fino a 50, quindi tornare indietro da 50 a 0. Ricomincia andando di 2 in 2 fino a 100, quindi torna indietro togliendo due numeri per volta.
  6. Spesso i sintomi creano un’enorme paura di morire o di impazzire. Alla fine ti accorgi che non sono pericolosi!
  7. Non pensare a cosa potrebbe accadere, puoi solo immaginarlo, ma non hai la certezza. Evita di fasciarti la testa prima di rompertela.
Lettura di approfondimento:  Fobie e paure nel bambino: come si sviluppano e come trattarle

Di seguito un video che mostra molto bene come la paura guardata in faccia si trasforma in coraggio.

La terapia breve strategica si è dimostrata efficace rispetto a problematiche di questo tipo, poichè permette, attraverso un’attenta ridefinizione del problema, di riorientare il comportamento, che si attua nei confronti di un attacco di panico, mediante diversi strategemmi, come il solcare il mare all’insaputa del cielo, e strategie che funzionano, che indirizzano verso una reale via d’uscita, ovvero verso la reale risoluzione del panico.

Bibliografia

Attacchi di panico, come riconoscerli e come superarli
Dai un voto a questo articolo

Se ti è piaciuto questo post, aiutami a condividerlo sui Social Network!

Dott. Davide Algeri

Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach presso Psicologia Pratica: La psicologia del cambiamento concreto
Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach
Aiuto le persone a trovare semplici soluzioni pratiche a problemi complessi.

_____________________________________________________

© Copyright, www.davidealgeri.com – Tutti i diritti riservati. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da davidealgeri.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte. E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.


Come ti senti dopo aver letto questo articolo?

46.15% 0% 15.38% 15.38% 23.08%

Contatta lo psicologo

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.


HAI BISOGNO DI UNO PSICOLOGO NELLA TUA ZONA? CERCALO NELLA RETE DI PSICOLOGI


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per ricevere future notifiche di nuovi corsi o contenuti da leggere. 🙂
Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *