Sport in adolescenza: come prevenire il drop-out
16 gennaio 2015
4 suggerimenti per recuperare il benessere psicologico dopo il parto
23 gennaio 2015
Tutte le categorie

Affido extrafamiliare

Tempo di lettura: 2 minuti

affido-extrafamiliareL’affido extrafamiliare è un intervento temporaneo che mira a fornire un sostegno ad un minore che proviene da una famiglia non più in grado, momentaneamente, di fornirgli le cure adeguate.

Attraverso questa procedura il bambino viene preso in carico da una famiglia maggiormente in grado di rispondere ai suoi bisogni affettivi, educativi, di mantenimento e di istruzione.

Adozione e affidamento: quali differenze

Adozione e Affidamento, è bene sottolinearlo, sono due interventi profondamente differenti e che hanno finalità molto diverse: l’affidamento si caratterizza per essere una procedura temporanea la cui durata dipende dalle difficoltà presenti nella famiglia naturale. Inoltre la famiglia affidataria non va in alcun modo a sostituire la famiglia di origine, anzi vi si affianca e il mantenimento dei rapporti tra il minore e i genitori naturali deve essere garantito.

Tendenzialmente il percorso di affidamento si conclude con il rientro del minore nella propria famiglia così come regolamentato e previsto dalla legge nazionale n 184 del 1983 “Disciplina dell’adozione e dell’Affidamento dei minori” modificata con la legge n 149 del 2001 ”Diritto del Minore ad una sua famiglia”.

Nei casi in cui invece si arriva a comprendere che non si aprono spazi per un riavvicinamento del minore alla sua famiglia vengono valutati altri tipi di interventi, dal considerare il minore adottabile e in taluni casi particolari viene stabilita l’adozione speciale (art.44 e seguenti L184/83)

L’adozione al contrario prevede un’interruzione permanente dei rapporti con la famiglia di origine e il mutamento della natura giuridica del minore che diventa a tutti gli effetti figlio della nuova coppia, di cui acquisisce il cognome. Inoltre esistono determinati requisiti oggettivi che la famiglia che fa richiesta di adozione deve soddisfare come età dei futuri genitori o un matrimonio o convivenza stabile. Questi criteri invece non sussistono per le famiglie affidatarie.

Affido extrafamiliare: obiettivi e finalità

L’affidamento si prefigge l’obbiettivo di trovare una risposta ai bisogni del minore che temporaneamente non possono trovare un’adeguata attenzione nella famiglia di origine. Inoltre il sollevare la coppia genitoriale dalle responsabilità di accudimento del minore può permettere alla stessa di investire più energie e risorse nel superamento della condizione di difficoltà che la caratterizza nel più breve tempo possibile. Inoltre, durante tutto il periodo di affidamento la famiglia di origine deve impegnarsi a mantenere validi rapporti con il figlio e con la famiglia affidataria oltre che con i servizi territoriali, collaborando in maniera attiva e rispettando i tempi e le modalità di incontro con il minore precedentemente concordati.

Con la collaborazione della dott.ssa Chiara Cicchese e il dott. Lorenzo Lombardi.

Affido extrafamiliare
Valuta questo articolo
Dr.ssa Mara Giani

Dr.ssa Mara Giani

Psicologa, Psicoterapeuta, Mediatrice Familiare
Esperta in EMDR
Offre interventi di psicoterapia ad individui, coppie e famiglie. E' consulente tecnico d’ufficio e consulente tecnico di parte per il Tribunale di Milano.
Dr.ssa Mara Giani

_____________________________________________________

© RIPRODUZIONE RISERVATA, COPYRIGHT www.davidealgeri.com. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da davidealgeri.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte. E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.


Che emozione hai provato dopo aver letto questo articolo?

0% 0% 0% 0% 0%

Contatta lo psicologo

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 del Regolamento Europeo n. 2016/679.


HAI BISOGNO DI UNO PSICOLOGO NELLA TUA ZONA? CERCALO NELLA RETE DI PSICOLOGI

Commenta

Dr.ssa Mara Giani
Dr.ssa Mara Giani
Psicologa, Psicoterapeuta, Mediatrice Familiare Esperta in EMDR Offre interventi di psicoterapia ad individui, coppie e famiglie. E' consulente tecnico d’ufficio e consulente tecnico di parte per il Tribunale di Milano.