Il faticoso, ma possibile, cammino del cambiamento
4 agosto 2010
Quando l’aiuto diventa necessario (quarto incontro)
4 agosto 2010
Tutte le categorie

Un quartiere “virtuale” per difendersi dal bullo

virtuale contro il bullismo
Tempo di lettura: 2 minuti

virtuale contro il bullismoPer aiutare un bambino a reagire a compagni aggressivi e adulti pericolosi ci vorrebbe un mondo parallelo in cui farlo esercitare, una realtà innocua che mostri il volto della violenza e insegni a difendersene: è questa l’intuizione che ha portato i creatori del “LifeCentre” di Sutton, a Londra, a realizzare un quartiere virtuale, con tanto di strade, palazzi e negozi, nel quale riprodurre le scene di violenza quotidiana cui rischiano di essere sottoposti i più piccoli.

Una palestra di vita dove non si insegna a fare a pugni, ma a mantenere il sangue freddo, evitando di cadere nella trappola del panico o della soggezione psicologia.

Nel quartiere virtuale il computer riproduce gang di bulli, spacciatori di droga e pedofili e per ogni tipo di minaccia viene illustrato un percorso di difesa. Il progetto costato in tutto 8 milioni di sterline, pari a circa 11 milioni e mezzo di euro, e si rivolge in particolare a bambini fino a 10 anni, insegnando se necessario anche a scappare e a non sprecare le energie.

Come funziona?

La strada virtuale  del tutto identica a quelle delle città reali, con macchine che vanno e vengono, bar, negozi, ristoranti, e cambia illuminazione dal giorno alla notte. Ai bambini non vengono illustrati solo i rischi legati alle persone ma anche alle automobili e persino ai social network, con una zona del quartiere (l’appartamento di un palazzo virtuale) adibita a illustrare i rischi della rete.

C’è anche una cosiddetta “stanza bianca” dove i bambini possono vedere spezzoni di film a sfondo ecologico proiettati su tutte e quattro le pareti, facendosi un’idea di come potrebbe diventare il mondo dopo anni di sfruttamento incontrollato delle risorse naturali. Non è quindi solo una palestra per esercitarsi ad evitare i bulli di quartiere ma un concentrato di stimoli, insegnamenti e risposte alle domande che spesso i bambini non sanno a chi porre.

Un quartiere “virtuale” per difendersi dal bullo
Valuta questo articolo

Dott. Davide Algeri

Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach presso Psicologia Pratica: La psicologia del cambiamento concreto
Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach
Aiuto le persone a trovare semplici soluzioni pratiche a problemi complessi.

Articoli recenti di Dott. Davide Algeri (guarda tutto)


_____________________________________________________

© RIPRODUZIONE RISERVATA, COPYRIGHT www.davidealgeri.com. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da davidealgeri.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte. E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.


Che emozione hai provato dopo aver letto questo articolo?

0% 0% 0% 0% 0%

Contatta lo psicologo

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 del Regolamento Europeo n. 2016/679.


HAI BISOGNO DI UNO PSICOLOGO NELLA TUA ZONA? CERCALO NELLA RETE DI PSICOLOGI

Commenta

Dott. Davide Algeri
Dott. Davide Algeri
Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach Aiuto le persone a trovare semplici soluzioni pratiche a problemi complessi.