collusione
La collusione nella coppia: ovvero l’altra metà della mela
25 Giu 2013
Che cos’è il gioco simbolico?
2 Lug 2013
Tutte le categorie

Genitori separati: come organizzarsi per le vacanze estive?

madre-figlio-in-vacanza
Tempo di lettura: 2 minuti

madre-figlio-in-vacanzaL’estate si avvicina: sole, mare e un po’ di meritato riposo. La bella stagione ci ricarica e ci permette di liberarci per qualche tempo dalla routine quotidiana. Ma, a volte, le vacanze estive possono trasformarsi in un momento di grande conflittualità. È il caso dei genitori separati, per cui il momento estivo potrebbe rivelarsi un’arena dove tensioni e scontri possono emergere in maniera ancora più aspra.

Anche se la separazione dei genitori riguarda esclusivamente la coppia coniugale, essa ha ripercussioni inevitabili su tutto il sistema familiare, soprattutto sui figli. A volte, addirittura, essi diventano strumenti nelle liti dei loro genitori: i bambini vengono tirati in mezzo nel conflitto, diventando armi con cui farsi la guerra.

5 consigli per gestire al meglio questo momento, evitando di trasformarlo in un’ulteriore fonte di stress

  1. È importante che entrambi i genitori abbiano la possibilità di trascorrere un periodo di vacanza con i propri figli: sia che si trascorra del tempo in villeggiatura o semplicemente si sta a casa dal lavoro, è opportuno che mamma e papà passino del tempo in più con i loro bambini in maniera serena e spensierata, staccando dai problemi della quotidianità e dalle incombenze lavorative.
  2. Se si ha la possibilità di trascorrere qualche giorno al mare o in montagna, scegliete insieme a vostro figlio la meta, cercando di conciliare le vostre esigenze.
  3. Mostratevi sereni e felici di fronte alla partenza del bambino con l’altro genitore: mostrare gelosia e invidia di fronte al tempo che passerà con vostro figlio può creare un profondo conflitto di lealtà nel bambino, che potrebbe provare sentimenti di colpa e forti emozioni di frustrazione e inadeguatezza.
  4. I preparativi sono importanti come la vacanza stessa: parlare di cosa si andrà a visitare, documentarsi sugli intrattenimenti, pensare insieme cosa mettere in valigia può essere un buon modo per creare il giusto entusiasmo per la partenza, oltre che un’occasione per condividere un momento speciale come quello delle vacanze.
  5. Se vi sono nuovi compagni con cui si ha da poco stretto una relazione, le vacanze non potrebbero rivelarsi un buon momento per la presentazione: è preferibile, infatti, iniziare a presentare i nuovi compagni in maniera graduale ai propri figli, non costringendoli a una convivenza forzata che, invece, la vacanza comporterebbe.
Lettura di approfondimento:  Fobia scolare o capricci? Come capirlo e come intervenire

E se quest’anno non ci si può permettere di andare in villeggiatura?

E’ sempre molto importante condividere con i propri figli ciò che si vive: se quest’anno non si potrà andare in vacanza, è opportuno spiegarne i motivi, ovviamente con le parole e i modi adatti all’età e allo sviluppo del bambino. Allo stesso tempo, però, può essere una bella idea quella di proporre qualche attività diversa dal solito, per condividere con i propri figli dei momenti altrettanto unici ed emozionanti: a volte ci si dimentica che ciò che noi diamo per scontato, per i bambini può essere davvero molto entusiasmante. Approfittare del chiaro della sera per andare in bicicletta, passare una giornata insieme al parco, organizzare una festicciola a casa, ad esempio, possono rivelarsi delle attività divertenti da condividere, riscoprendo il piacere di questi semplici momenti passati insieme.

Commenta su Facebook
Genitori separati: come organizzarsi per le vacanze estive?
Valuta questo articolo
Dr.ssa Annabell Sarpato

Dr.ssa Annabell Sarpato

Psicologa e conduttrice di gruppi
Esperta in Processi di Apprendimento
Svolge la libera professione privatamente presso il Centro di Psicoterapia Psicodinamica Eric Berne, lavorando con i bambini e le loro famiglie, attraverso interventi individuali e di gruppo.
Dr.ssa Annabell Sarpato

_____________________________________________________

© RIPRODUZIONE RISERVATA, COPYRIGHT www.davidealgeri.com. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da davidealgeri.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte. E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.

Lettura di approfondimento:  Come proteggere bambini e adolescenti dagli abusi sessuali

Che emozione hai provato dopo aver letto questo articolo?

0% 0% 0% 0% 0%

Contatta lo psicologo

Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi del Regolamento Europeo GDPR.


HAI BISOGNO DI UNO PSICOLOGO NELLA TUA ZONA? CERCALO NELLA RETE DI PSICOLOGI

Dr.ssa Annabell Sarpato
Dr.ssa Annabell Sarpato
Psicologa e conduttrice di gruppi Esperta in Processi di Apprendimento Svolge la libera professione privatamente presso il Centro di Psicoterapia Psicodinamica Eric Berne, lavorando con i bambini e le loro famiglie, attraverso interventi individuali e di gruppo.