Rischio in adolescenza: perché è così diffuso tra i giovani?
9 dicembre 2011
Lo psicologo viaggi@ in rete
14 dicembre 2011
Tutte le ctegorie

Stili di attaccamento nella relazione di coppia

stili-di-attaccamento
Tempo di lettura: 5 minuti

Legame di attaccamento e soddisfazione coniugale

legame-attaccamento-della-coppiaSpesso, ci si chiede se ci siano degli elementi di carattere psicologico che influenzano la scelta di un partner al momento della nascita di una relazione di coppia o se ci siano delle affinità che fungono da collante per il mantenimento e la stabilità di un legame sentimentale.

Quali potrebbero essere i fattori che intervengono nella scelta e nella qualità di un legame di coppia?

La relazione di coppia è considerata uno dei più potenti indicatori del benessere personale e familiare. Recentemente, sono stati condotti studi per spiegare come stili di attaccamento diversi possano essere implicati con il benessere o l’insoddisfazione nella vita di coppia e nelle dinamiche della relazione.

Le componenti fondamentali che caratterizzano l’amore come legame di attaccamento sono:

  • mantenimento del contatto;
  • rifugio sicuro ossia il bisogno di sentirsi rassicurati e confortati dal partner;
  • ansia da separazione, quando il partner è assente e base sicura ossia il partner è percepito come disponibile in caso di necessità.

Legame tra attaccamento infantile e amore di coppia

attaccamentoUna ricerca di Hazan e Shaver (1987) offre un contributo per spiegare il collegamento tra attaccamento infantile e amore di coppia.

I risultati testimoniano come le differenze nell’attaccamento tra adulti siano legate a differenze dei modelli operativi interni.

Una persona con uno stile di attaccamento sicuro apprezza l’intimità, non teme di essere abbandonata, mostra un’alta autostima e maggiore fiducia in se stessi nelle situazioni sociali.

Una persona evitante non apprezza la vicinanza, non ha fiducia negli altri e non teme di essere abbandonata.

Una persona ansiosa apprezza la vicinanza, ma teme di essere abbandonata e ha un’opinione negativa di sé e degli altri.

Le dimensioni dello stile di attaccamento del partner sono state dei buoni predittori del giudizio del soggetto sulla qualità del rapporto di coppia e sono risultate diverse in base al genere.

Differenze del legame di attaccamento uomo e donna

L’ansia è un buon predittore della valutazione delle donne e l’intimità da parte dei maschi si è rivelato il miglior predittore della soddisfazione femminile.

Nelle donne, alti livelli di ansia sono collegati a esperienze negative e a un basso livello di soddisfazione nel rapporto. Le donne ansiose ripongono poca fiducia nel partner e il partner considera una compagna ansiosa e insicura come una minaccia.

Per quanto riguarda alti punteggi di vicinanza nei maschi, l’intimità difficilmente viene associata allo stereotipo maschile e quindi, colui che ha una comunicazione efficace, è sensibile, incline a confidarsi e risulta più attraente. Se l’uomo manifesta vicinanza e intimità, la donna riporta esperienze positive e un buon livello di soddisfazione, ritiene di avere un elevato livello di comunicazione di coppia, percepisce il partner come più caloroso e sensibile.

Anche gli uomini, le cui partner hanno punteggi elevati di vicinanza, hanno maggior fiducia, valutano la comunicazione come più efficace e giudicano la partner calorosa e sensibile.

La paura dell’abbandono e la gestione del conflitto

La dimensione dipendenza è legata alla fiducia, ma il miglior predittore delle valutazioni fornite dagli uomini è la paura della partner di essere abbandonata. Quando la donna è ansiosa la relazione viene valutata più negativamente, i partner sono meno soddisfatti, riferiscono alti livelli di conflitto, trovano la partner meno attraente, meno prevedibile e hanno meno fiducia.

Un altro aspetto centrale nella costruzione e nel mantenimento dell’armonia di coppia è la capacità di tollerare la presenza di conflittualità.

In una ricerca di Shi Lin (2003) è stata esaminata l’associazione tra l’attaccamento adulto e la risoluzione del conflitto nelle relazioni di coppia.

I risultati di questo studio testimoniano che gli individui classificati come sicuri sono più attivi nella risoluzione dei problemi e raggiungono compromessi. La risoluzione positiva del conflitto richiede che una persona metta da parte la paura, l’ansia e la difesa ed essere a proprio agio ad esporsi e avere fiducia negli altri.

I partner con uno stile di attaccamento sicuro si impegnano in alti livelli di comunicazione verbale (Collins & Read, 1990), reciproca discussione e comprensione (Feeney, Noller, & Callan, 1994) e meno probabilmente ricorrono al ritiro o all’aggressività verbale.

In un conflitto adulto il comportamento dei soggetti evitanti si trasforma nell’evitamento della discussione. Questi soggetti sono incapaci di esporre la loro posizione e ricercare supporto dai loro partner.

La rinuncia dei bisogni

Un alto punteggio di ansia è associato a un modello di sé negativo, vedendosi come non degno di amore. Questi individui tendono a sacrificare l’interesse per sé e soddisfare la preoccupazione per gli altri. I partner con attaccamento ansioso/ambivalente hanno una maggiore tendenza a esercitare pressione sul partner, dominare il processo di risoluzione del conflitto e manifestare maggiore ostilità (Simpson, Rholes, & Philips, 1996).

L’ansia è associata all’uso della colpa, delle minacce, dell’aggressione fisica e verbale, patterns di domanda/ritiro, sentimenti di colpa e dolore dopo il conflitto e mancanza di reciproca discussione e comprensione (Feeney, Noller, & Callan, 1994). Il tema della risoluzione del conflitto è di particolare interesse per le terapie familiari perché strettamente legato con la soddisfazione matrimoniale.

L’intervento sulla coppia

Le terapie di coppia dovrebbero prestare attenzione all’attaccamento per facilitare la risoluzione dei conflitti e ridurre lo stress che deriva dai conflitti. Il terapeuta dovrebbe considerare il senso di insicurezza di ciascun partner e la paura che può allontanare da una risoluzione costruttiva del conflitto. Inoltre, deve lavorare sui modelli operativi interni di sé e degli altri aiutando la coppia a costruire una base sicura per entrambi.

Bibliografia

  • Bowlby, J. (1969). Attachment and Loss. Vol. 1: Attachment. Basic Books, New York. Tr. it. Attaccamento e perdita. Vol. 1: L’attaccamento alla madre, Boringhieri, Torino, 1972.
  • Bowlby, J. (1973). Attachment and Loss. Vol. 2: Separation. Basic Books, New York. Tr. it. Attaccamento e perdita. Vol. 2: La separazione alla madre, Boringhieri, Torino, 1975.
  • Bowlby, J. (1979). The Making and Breaking of Affectional Bonds. Tavistock Publications, London. Tr. it. Costruzione e rottura dei legami affettivi, Raffaello Cortina Editore, Milano, 1982.
  • Bowlby, J. (1980a). Attachment and Loss. Vol.3: Loss, Sadness and Depression. Basic Books, New York. Tr. it. Attaccamento e perdita. Vol. 3: La perdita della madre, Boringhieri, Torino, 1983.
  • Collins, N. L., & Read, S. J. (1990). Adult attachment, working models, and relationship quality in dating couples. Journal of Personality and Social Psychology58, 644-663.
  • Feeney, J. A., Noller, P., & Callan, V. J. (1994). Attachment style, communication and satisfaction in the early years of marriage. Advances in Personal Relationships5, 269-308.
  • Hazan, C., & Shaver, P. (1987). Romantic love conceptualized as an attachment process. Journal of Personality and Social Psychology, 52, 511–524.
  • Shi, Lin (2003). The Association between adult attachment styles and conflict resolution in romantic relationships. The American Journal of Family Therapy, 31, 3, 143-157.
  • Simpson, J., Rholes, W. S., & Phillips, D. (1996). Conflict in close relationships: An attachment perspective. Journal of Personality and Social Psychology, 71, 899–914.
Stili di attaccamento nella relazione di coppia
Dai un voto a questo articolo

Se ti è piaciuto questo post, aiutami a condividerlo sui Social Network!


_____________________________________________________

© Copyright, www.davidealgeri.com – Tutti i diritti riservati. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da davidealgeri.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte. E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.


Come ti senti dopo aver letto questo articolo?

0% 0% 0% 100% 0%

Contatta lo psicologo

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.


HAI BISOGNO DI UNO PSICOLOGO NELLA TUA ZONA? CERCALO NELLA RETE DI PSICOLOGI


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per ricevere future notifiche di nuovi corsi o contenuti da leggere. 🙂
Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *