Sandplay Therapy, la terapia del gioco della sabbia
9 giugno 2014
Love addiction, quando l’amore diventa una dipendenza relazionale
13 giugno 2014
Tutte le ctegorie

Rabbia: 3 possibili cause per 3 strategie di risposta

Tempo di lettura: 2 minuti

rabbiaStamane ti sei alzato/a dal letto già arrabbiato/a?

Forse con il canone tv che è aumentato, o perché non hai voglia di cucinare per la festa che hai organizzato stasera, e alla quale hai invitato tutti i tuoi parenti più stretti, e che ti costringerà davanti ai fornelli per tutta la giornata? Lo stomaco brontola senza un apparente motivo? E allo specchio scorgi un’arcigna espressione che accentua quelle poche rughe sulla fronte?

IMPARA AD ESSERE CONSAPEVOLE E A LIBERARE LE EMOZIONI

Diventare maggiormente consapevoli delle proprie emozioni viscerali è un’ottima abitudine psicologica dalla quale trarre giovamento fisiologico. Il “trucco” sta nell’imparare a dare al cervello il tempo per elaborare tutte le percezioni viscerali e i pensieri che ci lasciano impotenti di fronte alla rabbia. Se si riesce a fare questo, è possibile anche che la rabbia mattutina si trasformi, entro sera, in comprensione.

La dott.ssa Andrea Brandt, esperta psicoterapeuta in problemi associati alla rabbia, spiega brevemente che nè reprimere, nè perdere il controllo della propria rabbia lasciando che sfoci in vera e propria ira, è di aiuto. Bisogna esercitarsi a diventare consapevoli.    

La consapevolezza è la concentrazione sul momento presente, lasciando alle nostre emozioni la libertà di manifestarsi in totale libertà, senza vincoli o pregiudizi.

3 cause scatenanti, 3 strategie di risposta.

1.Causa: non si riesce ad essere consapevoli ——-> Risposta: esercitarsi a guardare dentro se stessi

Come ci si sente quando si è bloccati? Bisogna acquisire l’abitudine di guardare dentro se stessi, imparando a rispondere, anche retroattivamente, alla domanda.

2. Causa: si tenta di controllare la propria esperienza ——–> Risposta: impara a rilassarti e a lasciar emergere la tua interiorità

Lettura di approfondimento:  Colori, emozioni e benessere quotidiano: un esercizio pratico

Si provi, comodamente distesi sul letto, a socchiudere gli occhi e a rimanere in osservazione di quello che emerge dall’interno del nostro corpo. Come si sente lo stomaco? Com’è il nostro respiro? Dov’è che siamo rigidi? Osservare, osservare, e percepire con onestà quello che emerge. Come se si fosse spettatori in teatro.

3. Causa: ritenersi vittime della propria storia ———> Risposta: Impara a essere pro-attivo e a cambiare

I preconcetti su dove siamo, cosa facciamo, dove vogliamo andare nella nostra vita, in qualche modo li abbiamo tutti. Tuttavia, permanere nel vittimismo, rispetto agli eventi esterni, non ci serve a molto. Bisogna rallentare e cercare di comprendere cosa sta accadendo dentro noi stessi.

Un’ultimo appunto, giusto per motivare anche i più scettici: si tenga sempre a mente che una reazione eccessiva nel presente è segno che probabilmente ci sono dei problemi irrisolti nel passato.

Articolo originale 

Traduzione: Anselmo Di Rosa

Rabbia: 3 possibili cause per 3 strategie di risposta
4 (80%) 1 vote

Se ti è piaciuto questo post, aiutami a condividerlo sui Social Network!


_____________________________________________________

© Copyright, www.davidealgeri.com – Tutti i diritti riservati. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da davidealgeri.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte. E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.


Come ti senti dopo aver letto questo articolo?

0% 0% 0% 0% 100%

Contatta lo psicologo

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.


HAI BISOGNO DI UNO PSICOLOGO NELLA TUA ZONA? CERCALO NELLA RETE DI PSICOLOGI


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per ricevere future notifiche di nuovi corsi o contenuti da leggere. 🙂
Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *