capacità
Creiamo una mappa delle capacità
25 novembre 2010
Centri Psico-Sociali (CPS) di Milano
Centri Psico-Sociali (CPS) di Milano
11 dicembre 2010
Tutte le categorie

Paura di morire o di perdere il controllo?

Paura di morire o di perdere il controllo?
Tempo di lettura: 2 minuti

Paura di morire o di perdere il controllo?

Due differenti paure

Due sono le più comuni paure di chi soffre d’ansia: la paura di morire e di perdere il controllo.

La paura di morire

La paura di morire, è quella che si prova nel momento in cui inizia a battere forte il cuore, si crea la cosiddetta “fame d’aria”, iniziano a sudare le mani e si cominciano a “sentire” tutte quelle reazioni fisiologiche, che spesso, se non gestite bene, finiscono per generare un attacco di panico.

In questi casi le “tentate soluzioni” che vengono messe in atto sono principalmente:

  • l’evitamento, di quei luoghi o situazioni che attivano questa paura
  • la richiesta di aiuto, di persone care e “vicine” per affrontare la paura
  • Il parlarne in continuazione

Queste “soluzioni” reiterate, ovvero ripetute nel tempo, confermano alla persona la presenza di un grave problema che si può affrontare solo evitando o con l’aiuto di qualcuno.

Giorno dopo giorno, si ha sempre più la percezione che il problema sia insormontabile, la stima di sé diminuisce sempre più e aumenta il senso di incapacità, generandosi un circolo vizioso dal quale non si vede via di uscita.

La paura di perdere il controllo

La paura di perdere il controllo e di impazzire o svenire, anche questa scaturisce da una situazione reale o immaginata che crea una “forte paura”. Ma questa è più legata al “controllo delle proprie reazioni fisiologiche” in determinati luoghi o situazioni. La persona cerca di “controllare” le proprie reazioni, finendo per alterarle e provocandosi in molti casi, anche qui l’attacco di panico.

In questi casi, possono ritrovarsi le soluzioni precedenti, ma solo successivamente, dopo che la persona ha provato e riprovato, ottenendo una serie di fallimenti. Infatti in questo caso, le “tentate soluzioni” che principalmente vengono messe in atto sono:

  • Il controllo
  • L’uso di precauzioni
Lettura di approfondimento:  Emetofobia: quando la paura di vomitare diventa un problema?

Un controllo, che nella maggior parte dei casi genera una “perdita del controllo” o precauzioni che non permettono di viversi la vita serenamente.

Ora poiché in natura l’attacco di panico non esiste, ma è solo l’effetto di una o più reazioni disfunzionali, lavorando su queste e imparando a reagire in modo funzionale, di fronte alle situazioni che generano forte ansia, è possibile evitare quell’escalation che spesso culmina con l’attacco di panico e imparare così a gestire la propria vita con serenità, affrontandola da un altro punto di vista.

Bibliografia

  • Nardone G. (2003), Non c’è notte che non veda il giorno, Ponte alle Grazie.
  • Nardone G. (2000), Oltre i limiti della paura BUR, Milano.
  • Nardone G. (1993) Paura, panico, fobie. La terapia in tempi brevi, Ponte delle Grazie, Milano
Paura di morire o di perdere il controllo?
Dai un voto a questo articolo

Se ti è piaciuto questo post, aiutami a condividerlo sui Social Network!

Dott. Davide Algeri

Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach presso Psicologia Pratica: La psicologia del cambiamento concreto
Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach
Aiuto le persone a trovare semplici soluzioni pratiche a problemi complessi.

Articoli recenti di Dott. Davide Algeri (guarda tutto)


_____________________________________________________

© RIPRODUZIONE RISERVATA, COPYRIGHT www.davidealgeri.com. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da davidealgeri.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte. E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.


Che emozione hai provato dopo aver letto questo articolo?

0% 0% 0% 0% 0%

Contatta lo psicologo

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.


HAI BISOGNO DI UNO PSICOLOGO NELLA TUA ZONA? CERCALO NELLA RETE DI PSICOLOGI

Commenta

Dott. Davide Algeri
Dott. Davide Algeri
Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach Aiuto le persone a trovare semplici soluzioni pratiche a problemi complessi.