Watzlawick, il padre della comunicazione
4 marzo 2011
L’influenza delle cure parentali nello sviluppo del pensiero creativo
8 marzo 2011
Tempo di lettura: 2 minuti

Ossessioni: lo so che non ha senso, ma lo devo fare, lo devo fare ….

ossessione-sessoAddetti ai lavori e curiosi, più o meno, tutti sanno in cosa consiste il comportamento ossessivo o l’essere ossessionati da un’idea. Si tratta di un desiderio fortissimo ed anormale a compiere coattivamente una determinata azione senza potersi difendere dai pensieri che la attivano, ma noi vogliamo essere più curiosi degli altri, vogliamo entrarci dentro al comportamento in questione per conoscerne  viscere e funzioni. Ci serviremo dell’ausilio del caso del giovane X afflitto da comportamento ossessivo relativamente al sesso.

Profilo psicologico: maschio, 24 anni, diploma di ragioniere. Carattere timido ed accomodante, aspetto adeguatamente curato. Impiegato in una piccola azienda a conduzione familiare dove fa l’aiuto contabile. Figlio unico, rimasto orfano di madre all’età di tre anni è cresciuto con i nonni paterni con i quali ancora convive. X è sempre stato un solitario, pochi amici e poca vita sociale. Non ha mai avuto una ragazza, ne amicizie femminili; chiede l’aiuto psicoterapeutico, perché da un po’ di tempo è afflitto dall’ansia di non trovare la partner sessuale. Il giovane dichiara di essere fortemente attratto da donne anziane con la dentiera (requisiti inderogabili) alle quali offre una corte spietata fino a convincerle ad andare a letto con lui; quando riceve il consenso si adopera affinché la partner sia completamente soddisfatta dopo di che le toglie la dentiera e, con l’ausilio di essa, può finalmente appagare se stesso auto servendosi. L’ansia che lo affligge, motivo per il quale il giovane chiede l’aiuto, scaturisce dal timore di non trovare più partner disponibili anche perché data l’età c’è l’alto rischio di malattia e di morte. Ponendoci dall’ottica di X, non certo l’ansia in quanto comportamento nevrotico, ma una sana preoccupazione avrebbe ragione di provarla dati i particolari requisiti caratterizzanti le sue partner. Come insinuato nel titolo, però, qui vogliamo capire il senso della sua ossessione e quindi trascuriamo l’ansia.

In pratica che cosa fa X?

Quando il suo appetito sessuale si presenta lo fa suscitando nel giovane il desiderio ossessivo di una figura femminile della terza età.  Ciò, sebbene inconsueto, con un po’ di impegno si può anche riuscire a capire, ma quello che più colpisce è l’esigenza di quel particolare uso della dentiera prima di spegnere le candeline della torta! Abbiamo indagato in tal senso (applicato A B C e modello ad 8 punti – vedi articoli sul funzionamento mentale) e cosa è venuto fuori in forma simbolica? E’ venuto fuori che ci troviamo di fronte ad un complesso Edipico non risolto. X ha provato a rimuovere il desiderio incestuoso nei confronti della mamma/nonna – classico della fase edipica – ,ma la rimozione non è riuscita e il desiderio è rimasto attivo riproponendosi coattivamente, però, a livello inconscio, è attivo anche il senso di colpa e relativa paura di castrazione e allora la mente, grazie ad un compromesso raggiunto fra conscio e inconscio, ha escogitato un sistema che consente comunque al soggetto un’attività sessuale: il giovane compie tutto il rituale e poi grazie ad una tassa simbolica – denti che mangiano i genitali – può finalmente incassare il “suo premio”

Scritto da Elisabetta Vellone

Ossessioni legate al sesso
Dai un voto a questo articolo

Se ti è piaciuto questo post, aiutami a condividerlo sui Social Network!

Dott. Davide Algeri

Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach presso Psicologia Pratica: La psicologia del cambiamento concreto
Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach
Aiuto le persone a trovare semplici soluzioni pratiche a problemi complessi.

_____________________________________________________

© Copyright, www.davidealgeri.com – Tutti i diritti riservati. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da davidealgeri.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte. E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.


Come ti senti dopo aver letto questo articolo?

0% 0% 0% 100% 0%

Contatta lo psicologo

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.


HAI BISOGNO DI UNO PSICOLOGO NELLA TUA ZONA? CERCALO NELLA RETE DI PSICOLOGI


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per ricevere future notifiche di nuovi corsi o contenuti da leggere. 🙂
Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *