psicologia paradossale
Introduzione alla Psicologia Paradossale
13 settembre 2014
L’infanzia antisociale
16 settembre 2014
Tutte le categorie

Come crearsi un attacco di panico (Psicologia Pradossale)

Tempo di lettura: 3 minuti

crearsi un attacco di panico

Cosa fare per crearsi un attacco di panico (miniguida di Psicologia Paradossale)

Soffrire di attacchi di panico è abbastanza semplice ed esistono alcuni comportamenti cardine che, se messi in pratica in modo continuativo e costante, potranno contribuire allo sviluppo di questo problema fino a farne aumentare la frequenza.

La prima cosa da fare per iniziare a soffrire di panico è individuare uno o più “oggetti” fobici, ovvero una o più situazioni nelle quali desideriamo che si manifesti l’attacco di panico.

Potrebbe essere ad esempio un posto affollato o all’aperto (autostrada, piazza, etc.), un posto al chiuso (metro, ascensore, aeroplano, etc.).

4 “strategie” efficaci per crearsi un attacco di panico

Una volta individuato il contesto al quale associare le crisi di panico, diventa necessario mettere in atto, in modo reiterato, alcuni comportamenti che contribuiranno all’insorgenza e al mantenimento del problema.

DI seguito 4 strategie utili a creare un attacco di panico. Scopri quali stai già mettendo in atto e prova ad aggiungere le altre per iniziare a sviluppare un disturbo da attacchi di panico:

1) L’evitamento: è il primo comportamento che se ripetuto nel tempo determina l’insorgere degli attacchi di panico. Prima di tutto indispensabile iniziare ad evitare le situazioni che abbiamo individuato e nelle quali vogliamo che si manifesti l’attacco di panico. Ad esempio, evitare di prendere la metro, evitare di andare in autostrada, evitare di prendere l’ascensore, evitare di relazionarsi agli altri, etc.. Mettere in atto un sistematico evitamento, dunque, può sicuramente contribuire a rendere ciò che ci fa paura, ancora più pauroso e ad aumentare il nostro livello di ansia quando siamo in presenza di quella determinata situazione.

“Strategia” #1: scappare, scappare, scappare

2) Chiedere aiuto: un’altra “strategia” per chi desidera cominciare a soffrire di attacchi di panico. Fondamentalmente consiste nel chiedere aiuto nel momento in cui ci troviamo all’interno di quei contesti che abbiamo individuato come ansiogene. L’aiuto degli altri potrà infatti renderci più incapaci di affrontare le situazioni che più temiamo e creerà una vera e propria forma di “dipendenza” che alimenterà sensazioni quali frustrazione e angoscia al solo pensiero di affrontarle da soli.

“Strategia” #2: Aggrapparsi totalmente agli altri!

3) Usare precauzioni: altra “strategia” che se messa in pratica potrà contribuire ad alimentare le crisi di panico, consiste nell’utilizzare delle “precauzioni”, prima di affrontare le situazioni che ci mettono ansia. Ad esempio, abituarsi a portare sempre con sé un ansiolitico, camminare sempre con le chewingum in modo da utilizzarle al bisogno, fare il controllo delle “basi sicure” (presenza di ospedali nelle vicinanze, linee telefoniche libere, avere un mezzo vicino da utilizzare nel caso di fuga, etc.). Anche qui, per fare aumentare la vostra ansia, è importante mettere sistematicamente in pratica le vostre precauzioni. Come per la richiesta d’aiuto, finirete per sviluppare un forte legame di dipendenza da queste precauzioni, al punto tale da sentirvi “mancare” in loro assenza o in presenza di un imprevisto.

Non avendo più a disposizione il “paracadute”, sentirete quindi l’ansia aumentare.

“Strategia” #3: Utilizzare i paracadute a più non posso.

4) Cercare di controllare tutto: il controllo è risaputo, più si cerca di averlo, più si perde. Di conseguenza, un’utilissima “strategia” per perdere il controllo ed iniziare a provare una forte ansia, consiste nel cercare di controllare tutto e tutti. Più cercherete di controllare, più finirete per perderlo, sviluppando una fortissima ansia. Ad esempio, provate a controllare ogni minimo cambiamento del vostro battito cardiaco, noterete come, inevitabilmente, questo si alteri.

“Strategia” #4: Controllare l’incontrollabile!

Sono questi i principali comportamenti che, se messi in pratica per un lungo periodo di tempo, potranno contribuire a creare e ad alimentare il circolo vizioso del panico.

Davide Algeri

Riproduzione Riservata ©

E’ possibile utilizzare il contenuto citando la fonte.

Approfondimento

  • Nardone G., Oltre il limiti della paura.
Come crearsi un attacco di panico (Psicologia Pradossale)
Valuta questo articolo

Dott. Davide Algeri

Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach at Psicologia Pratica: La psicologia del cambiamento concreto
Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach
Aiuto le persone a trovare semplici soluzioni pratiche a problemi complessi.

Latest posts by Dott. Davide Algeri (see all)


_____________________________________________________

© RIPRODUZIONE RISERVATA, COPYRIGHT www.davidealgeri.com. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da davidealgeri.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte. E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.


Che emozione hai provato dopo aver letto questo articolo?

0% 0% 0% 0% 0%

Contatta lo psicologo

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 del Regolamento Europeo n. 2016/679.


HAI BISOGNO DI UNO PSICOLOGO NELLA TUA ZONA? CERCALO NELLA RETE DI PSICOLOGI

Commenta

Dott. Davide Algeri
Dott. Davide Algeri
Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach Aiuto le persone a trovare semplici soluzioni pratiche a problemi complessi.