amico immaginario
Amico immaginario: segno di normalità o patologia?
17 Aprile 2012
burn-out
Burn out: caratteristiche, fasi e cosa fare per evitarlo
24 Aprile 2012
Tutte le categorie

Rapporto di coppia: la comunicazione efficace per una sana relazione (Parte II)

rapporto di coppia
Tempo di lettura: 2 minuti

rapporto di coppia

4 caratteristiche di una comunicazione inefficace

1 – Il “Tu” più le direttive

“tu devi..” , “Tu sei..”, “Tu hai bisogno di..”

Le direttive sono dichiarazioni che passano per giudizi negativi. Alle persone non piace essere giudicate o che gli venga detto cosa fare ed è facile quindi suscitare negli altri risentimento e atteggiamenti difensivi. Questo genere di comunicazione inoltre e’ problematica perche’ invita ad una “non risposta” che si traduce in disaccordi e conflitti.

2 – Le dichiarazioni universali

“Sei SEMPRE il solito!”, Non mi fai MAI un regalo”

Le dichiarazioni universali sono espressioni che generalizzano il carattere o il comportamento di una persona in modo negativo. Le più comuni di solito includono l’uso di parole come “sempre”, “mai”, “ogni volta”, “Tutti”.

Questo genere di affermazioni è problematico in molti modi, innanzi tutto nella mente di chi parla non c’è alcuna possibilità che l’ascoltatatore possa essere in un altro modo. Focalizzare l’attenzione su cosa è sbagliato invece che su cosa potrebbe essere meglio e scoraggia il cambiamento.

3 – Riferirsi alla persona e non al problema

In ogni situazione cominicativa che include un’altra persona ci sono due elementi presenti; la persona a cui ci stiamo riferendo e il suo comportamento problematico.

E’ sempre bene focalizzarsi sul comportamento e non sulla persona.

Comunicazione inefficace: sei cosi’ stupido!

Comunicazione efficace: sei una persona intelligente e quello che hai fatto oggi non lo è affatto.

Inoltre è preferibile l’uso di “e” invece di “ma”. “E” è un connettore che dà uguale valore a ciò che viene detto prima e dopo, il “ma”, invece, disconferma quello che viene detto prima.

Lettura di approfondimento:  Litigare davanti ai figli: gli effetti emotivi delle “guerre genitoriali”

4 – Invalidare i sentimenti

“Le tue preoccupazioni non hanno senso”

Succede quando all’interno di una discussione, nonostante riconosciamo i sentimenti negativi o positivi di una persona, li minimizziamo, li ignoriamo o li giudichiamo negativamente. Nel caso dei sentimenti positivi, se sminuiti tenderanno a scomparire, mentre le volte in cui verranno sminuiti quelli negativi tenderanno ad aumentare.

Strategie per una comunicazione efficace

Proponiamo qui di seguito dei suggerimenti da attuare per cercare di ridurre e/o condurre su un versante funzionale il conflitto col proprio partner nella direzione di un sano rapporto di coppia:

  1. durante le inevitabili discussioni è sicuramente utile imparare ad ascoltarsi in silenzio, senza ribattere a quanto dice l’altro. Questo atteggiamento, infatti, evita di incorrere in degenerazioni verbali e contribuisce, al contempo, a mantenere il rispetto e la dignità dell’unione;
  2. provare ad utilizzare sempre uno stesso luogo in caso di litigi;
  3. domandarsi cosa possiamo fare noi di diverso per produrre una reazione diversa nell’altro;
  4. domandare piuttosto che affermare (ad esempio, al posto di affermare: “tu mi fai arrabbiare, potrebbe essere più utile chiedere: ma secondo te questo tuo comportamento come mi fa stare?”);
  5. evitare di criticare o parlare male l’uno dell’altra a terzi;
  6. rispettare i principi, i valori e le tradizioni reciproche;
  7. rispettare le famiglie d’origine (componente essenziale).

Approfondimenti

  • Santo Di Nuovo , Girolamo Lo Verso, Come funzionano le psicoterapie. Franco Angeli, 2005
  • G. Nardone, Correggimi se sbaglio (2008), Ponte alle Grazie

Il mio ultimo libro

Una guida di self-help per le coppie in crisi

La coppia strategica copertina

bottone verde compra

Commenta su Facebook
Valuta questo articolo

Dott. Davide Algeri

Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach at Psicologia Pratica: La psicologia del cambiamento concreto
Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach
Aiuto le persone a trovare semplici soluzioni pratiche a problemi complessi.

_____________________________________________________
Lettura di approfondimento:  Caratteristiche del legame di attaccamento

© RIPRODUZIONE RISERVATA, COPYRIGHT www.davidealgeri.com. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da davidealgeri.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte. E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.


Che emozione hai provato dopo aver letto questo articolo?

100% 0% 0% 0% 0%

Contatta lo psicologo

Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi del Regolamento Europeo GDPR.


HAI BISOGNO DI UNO PSICOLOGO NELLA TUA ZONA? CERCALO NELLA RETE DI PSICOLOGI

Dott. Davide Algeri
Dott. Davide Algeri
Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach Aiuto le persone a trovare semplici soluzioni pratiche a problemi complessi.

SOFFRI DI ATTACCHI DI PANICO? SCOPRI COME SUPERARLI CON DON'T PANIC

Don't Panic: Come Uscire dalla Prigione di Paura è l'ebook che ho con la Dott.ssa Annarita Scarola per aiutarti a superare gli attacchi di panico.

Scarica il nostro ebook gratuito per scoprire tutti i rimedi contro gli attacchi di panico per uscirne finalmente una volta per tutte.

You have Successfully Subscribed!