L’amministratore di sostegno
10 novembre 2015
7 modi per superare la gelosia
17 novembre 2015
Tutte le ctegorie

L’importanza delle storie familiari

Tempo di lettura: 2 minuti

i-racconti-della-famigliaQuante volte ci siamo sentiti paragonare ai nostri nonni, genitori o parenti, sia per somiglianza fisica, che per atteggiamenti, mentalità, filosofie di vita. Ecco che con tutta la sua potenza le radici famigliari ci fanno prendere consapevolezza di quanto le relazioni originarie siano state importanti per noi per darci struttura.

Saranno poi gli psicologi sistemico-relazionali, che attraverso il genogramma, decidono di usare l’albero genealogico non solo come traccia delle generazioni precedenti abbellito da nomi e vecchie fotografie, ma come strumento terapeutico di conoscenza e analisi.

Ogni persona dell’albero genealogico è collegata all’altra da una relazione e questa relazione contiene una storia, più o meno facile da decifrare e comprendere, che racconta delle generazioni precedenti, di chi siamo e in qualche modo influenza in nostro presente e futuro.

Caratteristiche e funzioni delle storie

Attraverso le storie narrate la famiglia condivide memorie, trasmette valori e riorganizza la propria identità in continuità con il passato.

Le storie possono essere racconti individuali o corali. L’importanza delle storie famigliari è che esse diventano catalizzatori di significati attorno ai quali connettere le persone. Permettono alla famiglia di differenziarsi da ciò che famiglia non è, rafforzandone l’identità e regolandone l’interazione con il mondo.

Attraverso le storie raccontate è possibile individuare i valori e i principi secondo cui i singoli si muovono ed è possibile individuare le dinamiche che regolano le relazioni all’interno della famiglia.

Murray Bowen, uno dei pionieri della terapia familiare, afferma come sia proprio grazie a queste storie familiari e alle nuove narrazioni che si generano nel tempo, che è possibile individuare il modo in cui gli individui si differenziano dall’io familiare e creano la propria individualità per differenza. E’ attraverso sistemi di alleanze e rifiuti tra membri della famiglia che tutto questo avviene e viene poi tradotto in nuove storie individualmente definite.

Lettura di approfondimento:  La tecnica Kintsugi: dall'errore all’opportunità nella stanza della terapia

Come diceva Bateson: noi pensiamo per storie perché siamo costituiti da storie, immersi in storie, fatti di storie.

Ogni storia è paradossalmente individuale e collettiva allo stesso tempo. Ognuno racconta la storia che necessariamente è bagaglio collettivo familiare a modo suo, per come l’ha esperita e per il significato attribuito, pertanto non può che essere specificatamente individuale.

Può quindi essere utile per il terapeuta pensare per storie insieme al paziente, e a partire da queste storie co-costruire con il paziente, generare nuove narrazioni.

Bibliografia

  • G. Bateson, Dove gli angeli esitano, Adelphi
L’importanza delle storie familiari
Dai un voto a questo articolo

Se ti è piaciuto questo post, aiutami a condividerlo sui Social Network!

Dr.ssa Monica Salvadore

Dr.ssa Monica Salvadore

Psicologa del lavoro e Psicoterapeuta Sistemico-Relazionale
Specialista in Risorse umane
Collabora con enti di formazione e società di consulenza aziendale, occupandosi di formazione, orientamento professionale e outplacement.
Dr.ssa Monica Salvadore

_____________________________________________________

© Copyright, www.davidealgeri.com – Tutti i diritti riservati. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da davidealgeri.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte. E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.


Come ti senti dopo aver letto questo articolo?

0% 0% 0% 0% 0%

Contatta lo psicologo

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.


HAI BISOGNO DI UNO PSICOLOGO NELLA TUA ZONA? CERCALO NELLA RETE DI PSICOLOGI


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per ricevere future notifiche di nuovi corsi o contenuti da leggere. 🙂
Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *