8 modi e mezzo di essere intelligenti in classe!
7 febbraio 2014
funzioni-ctp-consulente
Ruolo e funzioni del Consulente Tecnico di Parte (CTP)
12 febbraio 2014
Tutte le ctegorie

Quando la separazione è conflittuale

Tempo di lettura: 3 minuti
Iniziare un litigio è come aprire una diga,
prima che la lite si esasperi, troncala.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V secolo a.e.c

 

separazione-conflittualeIl numero dei matrimoni che finiscono è in continuo aumento. Dati alla mano, un terzo della popolazione sposata o convivente si separa. Il resto della popolazione si guarda bene dallo spostarsi, operando uno dei cambiamenti sociali più importanti degli ultimi secoli. Ora lo slogan sembra: matrimoni per tutti! Nell’ultimo decennio i matrimoni sono diminuiti del 25%.

La separazione coniugale è considerata uno tra gli eventi di vita più stressanti per tutti i membri che compongono una famiglia e per le famiglie di origine. “Rompere la coppia” diventa un atto esistenziale che comporta la ridefinizione della propria identità. Separarsi è qualcosa di profondamente doloroso perché vuol dire ricostruire sé stessi, pensarsi come persona che può contare solo sulle proprie risorse, dopo anni in cui si sono condivide decisioni e responsabilità.

Quando la separazione è conflittuale ogni individuo porta un vissuto molto differente, sulla base del diverso significato che può avere per gli individui prendere atto del fallimento di una relazione. Spesso succede che l’altro viene individuato come unica causa del suffragio matrimoniale e l’obiettivo di averla vinta su di lui (o su di lei), mette al riparo dal confronto con i propri limiti, cronicizza la relazione e blocca alternative future possibili.

La cronicizzazione della relazione si crea quando la separazione, per porre fine ad una relazione insoddisfacente, fallisce e incastra i due coniugi in un gioco senza fine, alimentando l’illusione che una eventuale vittoria giuridica possa risarcire le ferite e le umiliazioni subite nella relazione con il partner.

In un contesto del genere il sistema giuridico si trova quindi investito di una richiesta di risarcimento affettiva individuale, più che economica, patrimoniale o legata all’affidamento dei figli.

E’ proprio in queste situazioni che si vedono spesso ex coniugi impegnati in conflitti in cui il bambino diventa strumento di contesa per gli interessi degli adulti.

Purtroppo la tradizionale procedura legale alimenta le dinamiche conflittuali di coppia, attraverso atti accusatori e sanzionatori e nutre l’illusione che alla fine ci sarà un vincitore che vedrà riconosciuta, da un terzo autorevole, la legittimità del proprio punto di vista.

Quando una coppia si separa può sciogliere un legame sentimentale, ma non dovrebbe sciogliere il legame genitoriale. Ecco come diventa evidente che salvare la genitorialità dal conflitto di coppia diventa un compito arduo, ma importantissimo. Questo compito richiede ai genitori di essere ancora genitori insieme, non genitori part-time solo quando l’ex coniuge non è presente.

In queste situazioni lo psicologo può diventare risorsa necessaria per aiutare la coppia a sviluppare competenze relazionali adeguate ad affrontare questo importante cambiamento.

Il mio ultimo libro

Una guida di self-help per le coppie in crisi

La coppia strategica copertina

bottone verde compra

Quando la separazione è conflittuale
Dai un voto a questo articolo

Se ti è piaciuto questo post, aiutami a condividerlo sui Social Network!

Dr.ssa Monica Salvadore

Dr.ssa Monica Salvadore

Psicologa del lavoro e Psicoterapeuta Sistemico-Relazionale
Specialista in Risorse umane
Collabora con enti di formazione e società di consulenza aziendale, occupandosi di formazione, orientamento professionale e outplacement.
Dr.ssa Monica Salvadore

_____________________________________________________

© Copyright, www.davidealgeri.com – Tutti i diritti riservati. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da davidealgeri.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte. E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.


Come ti senti dopo aver letto questo articolo?

0% 0% 0% 0% 0%

Contatta lo psicologo

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.


HAI BISOGNO DI UNO PSICOLOGO NELLA TUA ZONA? CERCALO NELLA RETE DI PSICOLOGI


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per ricevere future notifiche di nuovi corsi o contenuti da leggere. 🙂
Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *