Vincere gli attacchi di panico
Gestire gli attacchi di panico: rimedi e soluzioni
19 Gennaio 2019
sentirsi inferiori
Senso di inferiorità: come riconoscere chi ne soffre
30 Gennaio 2019
Tutte le categorie

Complesso di inferiorità: quando si manifesta e come superarlo

Complesso di inferiorità

Donna che si sente inferiore

Tempo di lettura: 2 minuti
complesso di inferiorità

Donna che si sente inferiore

Pensare con un complesso di inferiorità

“Mi sento inferiore a tutti”. “Non mi sento mai abbastanza”. “Gli altri sono meglio di me”.

A quanti di voi suonano familiari queste affermazioni? Quante volte le avete rivolte a voi stessi/e? Probabilmente tante. Sì, perché i momenti di sconforto nella vita esistono per tutti.

Dopo la rottura di una relazione, la perdita del lavoro o qualunque altro evento stressante è facile sentirsi inadeguati rispetto agli altri. Sentirsi un gradino inferiore. Per alcuni invece, come vedremo tra poco, può diventare quasi una regola di vita indossare l’abito dell’inadeguatezza e dell’auto-commiserazione. Trascorrere la propria esistenza paragonandosi continuamente agli altri. Per uscirne sempre sconfitti, alla fine proprio a causa del complesso di inferiorità che si genera dal confronto.

Complesso d’inferiorità: un cosa consiste?

Mi sento inferiore agli altri

Il complesso di inferiorità è presente:

  • nel percepirsi inferiori a chiunque, ai propri coetanei, amici, persino al proprio partner;
  • nel pensare di essere il peggiore di tutti;
  • nel non poter immaginare di competere con gli altri,

Ciò avviene perché si provano sentimenti di invidia, di inferiorità e di inadeguatezza. Sentimenti questi che in realtà non corrispondono ad alcuna mancanza reale, ma risultano essere il sintomo di un problema più grande.

Ma sappiamo davvero cosa si nasconde dietro tutto questo?

Etimologia del termine

Partendo dall’etimologia del termine “complesso” che sembra derivare dal verbo latino “complectere” che significa “circondare”. “Il complesso”, quindi, altro non è che una forza invisibile che ci circonda fino ad imprigionarci.

Psicologia del “complesso di inferiorità”

Secondo alcuni manuali di psicologia un complesso sembra essere infatti un pensiero irrazionale e distorto che abbiamo di noi stessi, che seppur sbagliato, crediamo sia vero e ci porta a comportarci di conseguenza.

Lettura di approfondimento:  L’esaltazione del passato: un modo per rendersi infelici

Chi soffre del complesso di inferiorità è infatti convinto di avere un difetto (reale o immaginario) che sia evidente a tutti e che attiri verso di sé solo giudizi negativi.

Questa incapacità di gestire i propri punti deboli, piuttosto che accettarli e provare a valorizzarli, può diventare dunque un vero e proprio disturbo.

Origini del complesso di inferiorità

Ma chi ha parlato primariamente di complesso di inferiorità?

È stato lo psicanalista Alfred Adler il primo ad introdurre tale termine. Quest’ultimo sembrerebbe aver anche affermato come tutti gli uomini ne siano dotati e come il vero problema non sia “il complesso in sé”, ma l’elevatezza dello stesso. In altre parole, più è forte in noi il complesso d’inferiorità, più questo può creare problemi.

Classificazione del complesso di inferiorità

Lo stesso Adler ci ha proposto una classificazione di tale disturbo, delinenandone due forme:

  • il complesso primario, la cui origine viene fatta risalire all’infanzia, primo periodo durante il quale il bambino sperimenta sentimenti di debolezza e impotenza. Sentimenti questi che molto spesso vengono rafforzati successivamente dai confronti negativi con i fratelli, i compagni di classe e i primi amori;
  • il complesso secondario, che invece risulta emergere durante l’età adulta, a causa della sensazione di non essere in grado di raggiungere sicurezza e successo.

Di conseguenza vediamo come la persona cominci a sentirsi inferiore agli altri, che invece sono considerati sempre come persone brillanti e di successo.

Riferimenti

Il complesso di inferiorità, di Enrico Mattei (Autore)

Commenta su Facebook
Complesso di inferiorità: quando si manifesta e come superarlo
Valuta questo articolo

Dott. Davide Algeri

Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach at Psicologia Pratica: La psicologia del cambiamento concreto
Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach
Aiuto le persone a trovare semplici soluzioni pratiche a problemi complessi.

_____________________________________________________
Lettura di approfondimento:  Senso di inadeguatezza e paura del giudizio: come imparare a fregarsene

© RIPRODUZIONE RISERVATA, COPYRIGHT www.davidealgeri.com. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da davidealgeri.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte. E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.


Che emozione hai provato dopo aver letto questo articolo?

0% 33.33% 66.67% 0% 0%

Contatta lo psicologo

Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi del Regolamento Europeo GDPR.


HAI BISOGNO DI UNO PSICOLOGO NELLA TUA ZONA? CERCALO NELLA RETE DI PSICOLOGI

Dott. Davide Algeri
Dott. Davide Algeri
Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach Aiuto le persone a trovare semplici soluzioni pratiche a problemi complessi.

SOFFRI DI ATTACCHI DI PANICO? SCOPRI COME SUPERARLI CON DON'T PANIC

Don't Panic: Come Uscire dalla Prigione di Paura è l'ebook che ho con la Dott.ssa Annarita Scarola per aiutarti a superare gli attacchi di panico.

Scarica il nostro ebook gratuito per scoprire tutti i rimedi contro gli attacchi di panico per uscirne finalmente una volta per tutte.

You have Successfully Subscribed!