gelosia-del-fratellino
Come affrontare la gelosia con la nascita di un nuovo bebè in famiglia?
4 giugno 2013
Metodo Tomatis: l’orecchio alla base del mio benessere
11 giugno 2013
Tutte le categorie

Che cos’è la musicoterapia? L’approccio più adeguato a te!

Tempo di lettura: 2 minuti

Che cos’è la musicoterapia? L’approccio più adeguato a te!

approcci-musicoterapiaLa musicoterapia è l’uso della musica e/o degli elementi musicali (suono, ritmo, melodia e armonia) da parte di un musicoterapeuta qualificato, con un utente o un gruppo, in un processo atto a facilitare e favorire la comunicazione, la relazione, l’apprendimento, la motricità, l’espressione, l’organizzazione e altri rilevanti obiettivi terapeutici al fine di soddisfare le necessità fisiche, emozionali, mentali, sociali e cognitive. 
La musicoterapia mira a sviluppare le funzioni potenziali e/o residue dell’individuo in modo tale che questi possa meglio realizzare l’integrazione intra/inter-personale e consequenzialmente possa migliorare la qualità della vita grazie a un processo preventivo, riabilitativo o terapeutico.” (Federazione Mondiale di Musicoterapia, 1996).

Attualmente esistono principalmente quattro approcci nel mondo:

1) Musicoterapia Psicosomatica: tale scuola ha studiato e analizzato diversi metodi volti sviluppo e/o al mantenimento delle capacità cognitive ed espressive, delle capacità di apprendimento e di orientamento e infine di coordinamento motorio.
2) Musicoterapia Somatica (A. A.Tomatis, Francia): si prende cura di ciò che riguarda le manifestazioni esterne del malessere che si vive. Ogni singolo individuo ha le proprie reazioni e manifestazioni somatiche diverse da tutti gli altri.
3) Musicoterapia Psicoanalitica (R. O. Benenzon, Argentina) e Psicodinamica:  intende conoscere gli archetipi dei suoni appartenenti all’individuo, effettuare una terapia ricostruttiva del profondo,
sviluppare l’aspetto della socialità della persona, che in questo caso possono essere singoli utenti o un gruppo di utenti. Esistono diverse scuole di pensiero.
4) Musicoterapia Umanistica: si basa sulla relazione e sull’ascolto empatico, cioè il musicoterapeuta si pone in ascolto del paziente per comprendere come vive la realtà, per cercare quello che c’è e non quello che gli manca. Il psicoterapeuta si prende cura dei pazienti attraverso il suono, come mezzo per “dialogare”.

Lettura di approfondimento:  Stress, la terapia a distanza che si fa su Skype

Si, ma qual è il metodo più appropriato a me?

Dipende quali sono i tuoi interessi e obiettivi!

Se vuoi migliorare la tua capacità di ascolto o la tua prestazione, se hai determinate disfunzioni o disturbi fisici per i quali la musica può rivelarsi una cura, se vuoi aumentare il tuo benessere psicofisico attraverso lo sviluppo dell’orecchio, se ti interessa imparare a comunicare più efficacemente allora cio’ che fa per te e’ la musicoterapia somatica o psicosomatica; se per te la musica è uno strumento per conoscere meglio se stessi, se è importante per te imparare a relazionarsi agli altri facendo un lavoro su te stesso, cio’ che fa per te e’ la musicoterapia psicoanalitica; se per te la musica è un mezzo per valorizzare le proprie risorse nascoste e per comunicare meglio con gli altri allora la musicoterapia umanistica e’ la più adeguata a te!

La musica aiuta a conoscersi meglio, sondando con cautela e tranquillità le fragili pieghe del nostro corpo psichico.

E voi quali benefici ottenete nella vita di tutti i giorni dalla musica? Come li sfruttate al meglio?

Che cos’è la musicoterapia? L’approccio più adeguato a te!
Valuta questo articolo

Se ti è piaciuto questo post, aiutami a condividerlo sui Social Network!


_____________________________________________________

© RIPRODUZIONE RISERVATA, COPYRIGHT www.davidealgeri.com. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da davidealgeri.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte. E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.


Che emozione hai provato dopo aver letto questo articolo?

0% 0% 0% 0% 0%

Contatta lo psicologo

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.


HAI BISOGNO DI UNO PSICOLOGO NELLA TUA ZONA? CERCALO NELLA RETE DI PSICOLOGI

Commenta