5 falsi miti sul disturbo oppositivo provocatorio
3 dicembre 2013
La depressione post partum
10 dicembre 2013
Tutte le categorie

L’esaltazione del passato: un modo per rendersi infelici

Tempo di lettura: 2 minuti
La nostalgia è la sofferenza
provocata dal desiderio inappagato di ritornare.
Milan KunderaL’ignoranza, 2001

nostalgiaChi di noi non ha ricordato almeno per una volta il passato come qualcosa di roseo, melodico e desiderabile?!

Questo scritto è per i tanti che non riescono a pensare alla propria giovinezza se non come l’età dell’oro irrimediabilmente perduta, rendendosi così accessibile un’inesauribile riserva di tristezza; o a chi continua ad essere profondamente triste per la rottura di una relazione d’amore.

Spesso la nostalgia si condensa intorno ad alcune sensazioni, profumi  suoni ed  immagini (di oggetti, di luoghi, di persone) fortemente significativi rispetto ad un momento di disorientamento. E’ proprio quando il nostro presente ci sta deludendo che rischiamo di farci travolgere dalle immagini salvifiche del passato, idealizzate e irraggiungibili.

E’ quest’anelito indefinito che ci soffoca, che rischia di farci rinunciare al futuro che non potrà mai eguagliare quanto è stato nel passato. E’ lo struggimento nostalgico di non “sentirsi a casa”, è il sentimento della perdita di qualcosa che non può tornare. Può rappresentare un’emozione talmente intensa da manifestarsi come esperienza dolorosa, e condurre ad un malessere psichico e fisico.

La nostalgia per l’amato cela in sé un’aspettativa logica che può essere fatale: se la perdita dell’amato addolora così atrocemente,quale gioia sarà dunque il ritrovarsi? Questa, pur essendo verità, conduce ad un’attesa alienante. Ci si isola nella speranza del fatidico momento dei ritorno; e qualora l’attesa dovesse essere troppo lunga non ci resta che riallacciare una relazione con un partner simile al precedente, per quanto diverso possa sembrare all’inizio.

Lettura di approfondimento:  La depressione post partum

Per il nostalgico tutto il bene non può che risiede nel passato, a tutto vantaggio della presente infelicità.

E’ importante vivere il presente, senza dimenticare il passato, ma guardando al futuro. In tal senso, richiamo alla memoria un episodio narrato nella Genesi della Bibbia, che coinvolge la moglie di Lot. L’angelo disse a Lot e alla sua famiglia: “Salvati, non guardarti indietro e fuggi velocemente, affinché tu non abbia a morire.”Sua moglie invece guardò indietro e divenne una statua di sale (Gen, XIX, 17 e 26)

Bibliografia

L’esaltazione del passato: un modo per rendersi infelici
3.3 (66.67%) 3 votes

Se ti è piaciuto questo post, aiutami a condividerlo sui Social Network!

Dr.ssa Monica Salvadore

Dr.ssa Monica Salvadore

Psicologa del lavoro e Psicoterapeuta Sistemico-Relazionale
Specialista in Risorse umane
Collabora con enti di formazione e società di consulenza aziendale, occupandosi di formazione, orientamento professionale e outplacement.
Dr.ssa Monica Salvadore

_____________________________________________________

© RIPRODUZIONE RISERVATA, COPYRIGHT www.davidealgeri.com. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da davidealgeri.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte. E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.


Che emozione hai provato dopo aver letto questo articolo?

0% 0% 0% 0% 0%

Contatta lo psicologo

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.


HAI BISOGNO DI UNO PSICOLOGO NELLA TUA ZONA? CERCALO NELLA RETE DI PSICOLOGI

Commenta

Dr.ssa Monica Salvadore
Dr.ssa Monica Salvadore
Psicologa del lavoro e Psicoterapeuta Sistemico-Relazionale Specialista in Risorse umane Collabora con enti di formazione e società di consulenza aziendale, occupandosi di formazione, orientamento professionale e outplacement.