Maltrattamento infantile e rischio di schizofrenia
7 maggio 2011
Intervista sui giovani e le nuove forme di sballo
13 maggio 2011
Tutte le categorie

Esaurimento nervoso: quando lo stress supera i limiti

esaurimento nervoso
Tempo di lettura: 2 minuti

esaurimento nervosoLasciatemi perdere che sono esaurita!

Quando si arriva all’esaurimento nervoso

Nei diversi spazi sociali (posto di lavoro, saloni di bellezza, ingresso della scuola, luoghi di incontro ed intrattenimento, il salotto di casa, ecc.) sempre più frequentemente si ode proferire questa frase e nella maggior parte dei casi da voci femminili: lasciatemi perdere che sono esaurita! Noi che facciamo il mestieraccio di occuparci dei “significati altrui” non potevamo non interrogarci su questa nuova tendenza espressiva, anche perché, in genere, le persone che hanno una sofferenza non vanno in giro a pubblicizzarla; non è che chi ha un problema di salute va dicendo: lasciatemi perdere che ho un tumore, o ho una psoriasi, o una sciatalgia, un’epatite ecc. ecc., perché chi soffre di esaurimento nervoso dovrebbe farlo?

Esaurimento nervoso: cosa nasconde?

Chiunque abbia avuto occasione di cogliere detta tendenza esclamativa avrà notato quanto essa sia intrisa di significati occulti che spaziano da quelli contenuti nel tono della voce, a quelli insinuati dalla mimica espressiva del volto fino a quelli contenuti nelle parole e persino degli intenti di chi la pronuncia.

Di primo acchito, la suddetta frase, sembrerebbe quasi assumere carattere di minaccia nel senso che l’esclamazione: “lasciatemi perdere che sono esaurita!” si presenta come un invito/avvertimento a non contrariare la persona che, in quanto satura di suo, potrebbe, se stuzzicata a sproposito, perdere il controllo e dar luogo ad atti inconsulti dei quali non si sentirebbe responsabile. Contemporaneamente, però, si può anche coglierne il tono di accusa indiretto del tipo: siccome a causa vostra sono esaurita state bene attenti a quello che dite!

Lettura di approfondimento:  Esaurimento nervoso: come uscirne

Il “senso di importanza” di chi è esaurito

Da un’ulteriore ottica, comunque, si può anche avvertire una velata superbia: io sono esaurita perché faccio tremila cose, sono attiva e indispensabile per chi mi sta intorno, sono il passe par tout di tutte le faccende, che ne potete sapere voi che non combinate nulla? Voi che fate una vita tranquilla?

Quindi usata come motivo di vanto, là dove esaurita insinua superdotata, ma se continuiamo ad osservare la complessità del fenomeno ci rendiamo conto che, forse, essa è solo un grido disperato alla ricerca di una identità, fosse pure, quella della “donna moderna esaurita con un ritmo a mille” quasi ad insinuare: mica è colpa mia, è la vita che è impossibile!

E’ opportuno sottolineare a questo punto che una grossa fetta di donne attive sul mercato avverte un “vuoto di senso” e l’incapacità di colmarlo però, essendo in marcia non ci si può fermare e si va avanti, ma il vuoto impavido rende tutto molto faticoso e spesso la persona in questione si ritrova a chiedersi: ma io chi sono? Cosa sto facendo? Cosa sto cercando? Perché mi viene la voglia di sparire certe volte!? In realtà è proprio dietro questi pensieri che si cela una crisi di identità e l’esigenza di trovarne una facilmente accettabile e riconoscibile agli altri: la donna moderna impegnatissima ed esaurita.

Elisabetta Vellone

Esaurimento nervoso: quando lo stress supera i limiti
Valuta questo articolo

Dott. Davide Algeri

Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach at Psicologia Pratica: La psicologia del cambiamento concreto
Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach
Aiuto le persone a trovare semplici soluzioni pratiche a problemi complessi.

_____________________________________________________
Lettura di approfondimento:  Proposta di metodo per valutare lo stress lavoro-correlato

© RIPRODUZIONE RISERVATA, COPYRIGHT www.davidealgeri.com. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da davidealgeri.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte. E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.


Che emozione hai provato dopo aver letto questo articolo?

0% 0% 0% 0% 100%

Contatta lo psicologo

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 del Regolamento Europeo n. 2016/679.


HAI BISOGNO DI UNO PSICOLOGO NELLA TUA ZONA? CERCALO NELLA RETE DI PSICOLOGI

Commenta

Dott. Davide Algeri
Dott. Davide Algeri
Psicologo, Psicoterapeuta, Consulente sessuale e Coach Aiuto le persone a trovare semplici soluzioni pratiche a problemi complessi.